progetto ECO 2016

Il Progetto ECO è nato nell'ambito di una collaborazione con l'Assessorato alla Sicurezza del Comune di Brescia. L'obiettivo di tale progetto è quello di apportare un contributo sulla Carta Fondamentale della Repubblica Italiana in diverse scuole.

Il cuore del progetto si è sviluppato da Gennaio a Maggio 2017.

 

A livello contenutistico si affronta:

l'origine della Costituzione (in modo schematico dalla caduta del fascismo al Referendum del 2 Giugno del 1946);

 

gli ideali ad essa sottesi (di democrazia, di libertà, di solidarietà, di giustizia, di uguaglianza e il principio delle autonomie locali);

 

le caratteristiche della Costituzione (votata, rigida, lunga, scritta);

 

la struttura della Costituzione (principi fondamentali, parte prima, parte seconda, disposizioni transitorie e finali).

 

Si trattano, inoltre, alcuni tra i seguenti articoli: art.1-2-3-4-11-32-48, in relazione alle necessità e alla risposta/reazione della classe.

 

Si utilizzano diverse modalità: slides, filmati, nonché il testo Costituzionale.

Gli incontri si svolgono in sessanta minuti e si cerca la partecipazione ed il coinvolgimento dei ragazzi.

La nostra linea guida è di evitare lezioni frontali e di rendere attuale il disposto Costituzionale. Riteniamo che una conoscenza approfondita di regole condivise sia un momento fondamentale nel percorso di crescita di ragazzi in una fascia di età compresa tra gli 11 e i 18 anni.

 

Le scuole che hanno aderito a tale progetto nell'anno scolastico 2016-2017 sono: “Piamarta”, “De Andrè”, “Romanino”, “Gambara”, “IC est 1”, “Euroscuola”, “Giovanni Paolo II”, “Artigianelli”, “De Filippo”, “BMSB Bilingual Middle School of Brescia”

In particolare:

ñ  Piamarta con 2 classi (I e II- 50 alunni);

ñ  De Andrè con 1 classe (V - 26 alunni);

ñ  Romanino con 2 classi (III A e III C-35 alunni);

ñ  Gambara con 8 classi (V A ling, IV A ling, II C Isu, V C ling, IV C ling, III B Isu, IV B Isu e II C Isu- circa 200 alunni);

ñ  Artigianelli con 3 classi ( I AM, I BM e I F- 76 alunni);

ñ  IC Est 1 (di Via Violante n.18) con 3 classi (III E- 19 alunni, III F- 17 alunni, II F- 24 alunni);

ñ  IC Est 1 (di Via Verrocchio n.328) con 1 classe ( II C- 17 alunni);

ñ  IC Est 1 con 1 classe (III D- 19 alunni);

ñ  Giovanni Paolo II con 3 classi (I A, IV A, V A- 30 alunni),

ñ  BMSB Bilingual Middle School of Brescia con 1 classe (III A- 24 alunni);

ñ  Sraffa;

ñ  Euroscuola con 2 classi (II e III-40 alunni);

ñ  De Filippo con 1 classe (III G- 14 alunni).

 

Preme precisare che l'istituto Piamarta, a mezzo del docente-coordinatore del progetto, ha comunicato di non aver più interesse allo svolgimento dell'incontro, essendo gli alunni già impegnati in altre attività.

In alcune scuole, su richiesta del docente-coordinatore di progetto, per esigenze legate al tipo di gruppo-classe, l'incontro si è concentrato sull'art. 27 della Costituzione e sulla funzione rieducativa della pena.

Gli incontri hanno riscontrato un particolare successo.

 

Collaboratore: 
dr.ssa Piccinelli