progetto housing per VolCA 2016

Il progetto “Housing sociale Vol.Ca.” è stato avviato a Settembre 2016 e vede la collaborazione di diverse figure, associate sia ad ACT sia al, sopracitato, Vol.Ca.

Gli utenti, accolti negli appartamenti di quest’ultima associazione, sono detenuti beneficiari di una misura alternativa o ex- detenuti.

Il processo decisionale circa i possibili “ospiti” rimane in capo al Presidente Canori (Vol. Ca.) mentre, per le attività più propriamente “operative” sono coinvolti i volontari di ACT.

Alla data attuale due sono le volontarie (Federica Marelli e Mariacristina Chiarini) supportate, da Novembre 2016,  dalla presenza della tirocinante Elisa Bettinelli.

L’obbiettivo generale che ci si prefigge è la promozione del reinserimento socio-abitativo e la realizzazione di interventi volti a facilitare lo sviluppo e il mantenimento dell’autonomia abitativa.

Per poter perseguire la finalità sopra descritta è imprescindibile avere un approccio olistico e, quindi, lavorare in sinergia con il Vol.ca.. Periodici, infatti,  sono gli incontri con il Presidente Canori in cui si cercano di approfondire le diverse situazioni dei beneficiari, di evidenziare le criticità riscontrate  e,  di conseguenza,  modulare l’intervento.

In questi mesi abbiamo cercato di impostare il lavoro avendo come punto di partenza i bisogni degli utenti e stabilendo, in base a questi ultimi, dei piccoli obbiettivi (ad esempio l’incontro con la famiglia o l’iscrizione ai siti di reclutamento per poter trovare un lavoro).

I soggetti sono seguiti sia attraverso incontri svolti direttamente negli appartamenti sia attraverso contatto telefonico.

La principale finalità dei beneficiari è la ricerca di un lavoro, la quale è anche la primaria discriminante al raggiungimento dell’intento progettuale. A tal proposito ci siamo avvalsi dell’aiuto dello “Sportello lavoro”, progetto interno ad ACT, il cui obbiettivo è il perseguimento dell’inserimento lavorativo.

Collaboratore: 
dr.ssa Marelli