progetto Z 508 2016

Nel corso del 2016 si sono realizzati sostanziali cambiamenti nella realizzazione e distribuzione di Zona 508.

Si è deciso di focalizzare il contenuto della rivista, trattando un singolo argomento per ogni numero,  facendo precedere alla stesura degli articoli un percorso di apprendimento ed analisi dell’argomento da parte dei redattori interni, tramite l’ausilio di materiale scritto, incontri con esperti del settore, visione di filmati. Tutto ciò al fine di impegnare i redattori in un lavoro più costruttivo e permettere loro di conoscere in maniera più approfondita un argomento prima di redigerne un articolo.

Per realizzare ciò è stato necessario stendere un progetto nuovo che tenesse conto di questo cambiamento, con conseguente nostra nuova organizzazione adeguata alla necessità; si è optato per dei gruppi di lavoro che si prendono cura dei vari aspetti, quali il reperimento del materiale, la distribuzione della rivista, il mantenimento dei rapporti con i penitenziari, il reperimento dei fondi. Vi è stata inoltre la divisione di chi referenzia Zona 508 presso Verziano ed il NF.

Per quanto riguarda la distribuzione, la rivista non è più stata  stampata in mille copie (per motivi di budget) bensì consegnata su supporto cartaceo solo ai redattori interni, venendo poi distribuita in rete al sistema bibliotecario provinciale. Proprio attraverso la rete Zona 508 ha iniziato il suo percorso di avvicinamento ad una fascia di lettori più ampia: i social network, il sito istituzionale e le e-mail avranno il loro sviluppo lungo tutto il 2017.

Questa nuova formulazione di Zona 508 sta muovendo i suoi primi passi e sono certamente ipotizzabili modifiche nel proseguo. Vi è comunque da sottolineare l’interesse suscitato da parte dei redattori interni circa questo approccio più impegnativo ma certamente più gratificante, nonché la collaborazione attiva del personale dell’area educativa.

Collaboratore: 
dr. Biroli