progetto sportello segreteria 2016

Attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, lo sportello di segretariato sociale è rivolto alle persone in esecuzione penale e ai famigliari delle stesse; ai soggetti ai quali viene applicata la pena sostitutiva della MAP e degli LPU; a tirocinanti e stagisti che intendono, nel loro percorso di studio, approfondire il tema della detenzione e del volontariato penitenziario.

Lo sportello si avvale esclusivamente della prestazione a titolo gratuito di 5 volontarie che si alternano nella gestione dello stesso smistando le richieste pervenute ai referenti progettuali.

Da gennaio 2016 ad oggi le attività dello sportello hanno registrato i seguenti valori:

- più di venti richieste per la ricerca del lavoro e compilazione dei curriculum; 

- venti richieste per LPU e sette per le MAP.

In relazione a quest’ultimo punto, per l'esubero delle domande pervenute e motivi gestionali dell’associazione, che si avvale prevalentemente di volontari e non può garantire una copertura settimanale superiore a quella in essere, non è stato possibile accoglierle tutte. Ad ogni modo, nell'arco del 2016, sono state presenti nei giorni di sportello n. 3 persone in messa prova. 
 

Diverse richieste di supporto sono giunte da famigliari di persone che si trovano in carcere per la prima volta. In questo caso si è trattato prevalentemente di fornire loro un primo orientamento nella gestione della situazione dal punto di vista formale (accesso al carcere) e personale – privato (supporto psicologico).

Nei mesi di gennaio e febbraio 2016, sempre durante l'orario di sportello, sono stati accolti 3 gruppi (media di 6 studenti ) di stagisti provenienti dal Liceo delle Scienze sociali Gambara di Brescia . Il progetto, accolto e svolto con impegno ed entusiasmo, ha visto gli studenti intervenuti incontrare le diverse realtà operanti nell’ambiente carcerario raccogliendo testimonianze di professionisti e volontari.

 

Collaboratore: 
vari operatori